Studio Ferroli Associati


Quick Navigation

Torna all'inizio


Menu di navigazione

Torna all'inizio


Torna all'inizio


Sistemi di Gestione della qualità

UNI 10891 – ISTITUTI DI VIGILANZA PRIVATA

La norma definisce e classifica i requisiti minimi dei servizi offerti dagli istituti di vigilanza privata.

Quando è obbligatoria?

Tutti gli istituti di vigilanza privata, per poter essere autorizzati dalla Prefettura ad operare,  devono possedere la certificazione del sistema di gestione secondo norma ISO 10891 al fine di attestare il raggiungimento ed il mantenimento dei livelli di qualità del servizio.

Si applica a tutte le tipologie di vigilanza privata:

  • vigilanza ispettiva;
  • vigilanza fissa;
  • vigilanza antirapina;
  • vigilanza antitaccheggio;
  • vigilanza di telesorveglianza;
  • vigilanza di telesoccorso;
  • vigilanza di telecontrollo;
  • vigilanza di intervento;
  • vigilanza di custodia valori;
  • vigilanza di scorta valori;
  • vigilanza di trasporto valori;
  • vigilanza di trattamento denaro e beni assimilabili.
     

vigilanza

Vi è altresì l’obbligo per l’istituto di vigilanza di avere al proprio interno come dipendente o come collaboratore un professionista della security certificato da un Ente di Certificazione secondo la norma UNI 10459:2015.

Le imprese che dispongono di una Centrale di Telesorveglianza e che svolgono servizi di antincendio, anticrimine, e di telesoccorso e sanitario devono inoltre conformarsi ai requisiti del pacchetto normativo UNI CEI EN 50518:2014 parte 1, parte 2 e parte 3.

Lo Studio Ferroli Associati S.r.l. fornisce consulenza ed assistenza per ottenere la certificazione UNI 10891. Ci rivolgiamo anche a tutti quegli Istituti di Vigilanza che vogliono presentarsi sul mercato con una marcia in più rispetto alla concorrenza implementando un sistema ISO 9001 integrato con UNI 10981.



Torna all'inizio



Footer

Torna all'inizio